Pubblicato in: Poesia

Paralisi

mara-cerri
Disegno di Mara Cerri

Manca l’aria.

Un battito di cuore strozzato da un soccorso

che non risana ma annienta la spina dorsale.

Nervi appesi

a ganci anestetizzati

dalla resistenza,

d’istinto.

In astinenza di stima per sé

in overdose di delusioni,

un laccio, scaricato lungo le braccia

che le incrocia

in un cerchio saldato da unghie,

che arano la pelle

in solchi,

che spurgano graffi di rabbia

e grani di lacrime,

preghiere laiche

infilate su fili spinati di sangue.

Razionato il futuro

dalla doppiezza di un sostegno

bugiardo

che reitera lo smarrimento,

a ogni tentata liberazione,

a ogni nodo sciolto

per consunzione

del cappio

inerte.

Annunci